Google+

venerdì 9 dicembre 2011

Vita da negozio - povertà di linguaggio

Buongiorno a tutti!

E' davvero tanto che non scrivo nulla, quindi mi sembra il caso di aggiornare un po' questo mio spazietto ^^


Tra dolori e doloretti ho avuto molto poco tempo per creare; il negozio assorbe la maggior parte del mio tempo...
e parlando di negozio non posso non parlare di Vita da Negozio! :-P

Richieste assurde e casi strani si sono ovviamente susseguiti, mettendo a repentaglio la mia già scarsa sanità mentale..


Per la serie "strane richieste":

Avete il nastro adesivo olografico?  Sorvolando sul fatto che non saprei nemmeno se esiste e com'è fatto, non andrei mai a cercarlo in un negozio di bigiotteria ...

Avete le lucine natalizie da esterno? Continuo a cercarle ma non trovbo nessuno che le venda...  

Vendete la carta crespa? E i chiodi per appendere i quadri al muro? 


Per la serie "prodotti assurdi" ed eventuale traduzione:

Monachine = Monachelle
il Lenci = Pannolenci
Pietre di vetro = Perle di vetro?
il Filo di metallo fatto a righine = Catena Cobra
orecchini senza buco = orecchini a clip, per chi non ha il lobo forato


Io sarò esagerato, ma mi spaventa questa incapacità di esprimersi... è una cosa che si impara alle elementari! La gente sta diventando incapace di parlare la propria lingua e non intendo il "parlare usando nuovi vocaboli" ma proprio la scarsità di vocaboli, grammatica, lessico. Voi cosa ne pensate?

Tre8bre

Banchetto raccolta fondi 2011

Domenica 11 Dicembre, presso la parrocchia di Redecesio di Segrate ci sarà un banchetto di raccolta fondi in favore di AISED, l'associazione che si occupa della ricerca e del supporto per chi è affetto dalla Sindrome di Ehlers-Danlos.
La sindrome è composta da un gruppo eterogeneo di patologie del tessuto connettivo (il "cemento" del corpo) e provocca problemi a livello di pelle (molto elastica, delicata e fragile), articolazioni e legamenti (sublussazioni e lussazioni frequenti). Chi è affetto dalla variante vascolare, presenta fragilità anche nei tessuti interni e quindi ha anche un rischio per la vita.

Poco più di un mese fa ho indetto un appello di raccolta materiali, da mettere in "vendita" al banchetto di raccolta fondi e diverse persone hanno aderito regalando all'associazioni una o più loro creazioni. Con questo post voglio ringraziare pubblicamente queste splendide persone!


Martina e la sua bravissima sorella creativa, che ha realizzato questi 4 splendini scaldacollo:



Silvia, in arte Silviapotter, che ha donato un paio di orecchini con perle in ceramica da lei realizzate ed un ciondolo in vetro a lume realizzato da lei a mano:



Alessia di Beads and Tricks, che ha donato un bracciale in cuoio e rame e un paio di orecchini in rame argentato e lana, tutto realizzato a mano:



Liria, in arte La Bijouteria, che ha donato questo paio di orecchini realizzato a mano con bottoni, mezzocristallo e filo di rame:



Margherita, che ha donato questi 5 paia di orecchini da lei realizzati a mano:



Annalisa, in arte Creativalisa, che ha donato questa fantastiva lavagna da lei decorata con effetti materici: 



Chiara, in arte VelvetMelodies, che ha donato questi tre paia di orecchini realizzati a mano in fimo (senza stampi):



 
Man mano che arriverranno altre creazioni, inserirò le immagini ^^

Grazie a tutte per il contributo, anche da parte di tutti i pazienti Ehlers-Danlos!


Tre8bre



domenica 6 novembre 2011

Appello di raccolta materiali per raccolta fondi AISED

L'associazione AISED di occupa della Sindrome di Ehlers-Danlos (un gruppo di patologie del tessuto connettivo);
In data 11 dicembre 2011 a Redecesio di Segrate (MI) ci sarà un banchetto di raccolta fondi AISED.
Questo è un appello a tutti i creativi e le creative, che vorranno contribuire donando una loro creazione all'associazione; tale creazione verrà messa in vendita ed il ricavato servirà all'associazione per proseguire il suo operato e la ricerca sulla sindrome.
La creazione avrà un cartellino con i riferimenti del creativo/a.
L'invenduto verrà messo in vendita negli eventi successivi.

Ringraziamo sin da ora chiunque vorrà contribuire o anche solo pubblicizzare l'iniziativa!


Per contribuire o chiedere informazioni, scrivetemi (tre8bre85@hotmail.it) e vi fornirò tutte le infomazioni necessarie.

Naturalmente, chiunque fosse in zona è invitato all'evento, in cui verrà anche distribuito materiale informativo sulla sindrome.

Vi aspettiamo!  ^_^


Per saperne di più sulla Sindrome, potete leggere la nota:
https://www.facebook.com/#!/notes/ehlers-danlos-italia/sindrome-di-ehlers-danlos-cos%C3%A8-e-come-aiutare/223201831079270


Tre8bre

giovedì 1 settembre 2011

Vita da Negozio - carrellata 2011

Rieccomi finalmente con una nuova puntata di Vita da Negozio!
Oggi vi propongo una carrellata di episodi capitati in negozio...


Per la serie "strane richieste":

"Ce le avete le scatoline piccoline per le pastiglie?"
no, mi spiace; vendiamo prodotti per bigiotteria
con sufficienza e quasi schifata "ah... solo bigiotteria...    scusi il disturbo eh"  O_o

"Avete le buste per spedire?"

"Voi vendete i ricambi per la moka?"

"è qui per fare le fotocopie?"


Per la serie "prodotti assurdi" (con traduzione):

"nailon elastico" = filo di silicone
"moschettini" = moschettoni
"anelline" = anellini
"nailon metallico" = cavetto d'acciaio
"quelli che servono per chiudere le collane" = ehm..  può essere qualunque cosa...


Per oggi può bastare; presto un nuovo appuntamento!

tre8bre

martedì 16 agosto 2011

Guardando il cielo rosato tingersi di blu, mi trovo ad aggiornare il blog, nella speranza che la batteria del pc non mi abbandoni :-)
In questi giorni sono in vacanza e ho trovato il tempo di sperlinare per bene e sfornare alcune nuove creazioni, che fotograferò appena possibile.
Una parte di me vorrebbe stare in vacanza ancora per un mese, invece l'altra parte di me non vede l'ora di tornare, per rimettermi in ballo col negozio, il sito, il blog del negozio, ecc ecc. Ho voglia di ripartire e di farlo alla grande! Speriamo bene...

Nel frattempo, giovedì scorso qui al residence c'è stata la serata musicale, e sono stato coinvolto nell'organizzazione di una piccola sfilata con le mie collane come protagoniste. E' stata una bella esperienza ed ho ricevuto molti complimenti. Un grosso ringraziamento va a Carla, la titolare del residence, ideatrice della sfilata e alle due sorelle francesi che si sono prestate come modelle:



Naturalmente questo giovedì si replica e le modelle saranno tre! Si è infatti aggiunta una ragazza italiana, quindi mi devo mettere sotto a preparare qualche collana nuova per riuscire a mostrare una decina di creazioni. ^^

Il cielo ora è tutto blu e io devo andare, ma prometto di postare una foto anche della sfilata di dopodomani.
A presto!


tre8bre

domenica 10 luglio 2011

Svolte #2

E' un periodo un po' strano questo che sto vivendo, in cui negatività si alternano a cose molto felici e positive: sto rimettendo in discussione alcune cose che davo per certe, sto per rilanciarmi con rinnovate energie in un progetto ambizioso e una persona molto speciale sta entrando a far parte della mia vita.
Quest'ultima è la cosa più importante e bella di tutte.
Per quanto riguarda la "rivalutazione delle certezze", c'è molto da fare, ma con calma ogni cosa e persona dimostrerà il suo valore e la sua importanza; per quanto riguarda "l'ambizioso progetto", finalmente da settembre avrò più respiro per potermene occupare decisamente meglio; nel frattempo tiro avanti come meglio posso ^^

Tra un po' ci saranno delle belle novità in questo blog: le "vecchie" rubriche riprenderanno vita e ne nasceranno di nuove!

A presto!

tre8bre

mercoledì 15 giugno 2011

Svolte - AAA tempo cercasi!

E' un periodo di svolte questo che sto vivendo, svolte positive che si stanno realizzando e che potrei realizzare. Per quanto riguarda queste ultime, non so cosa fare per realizzarle, perchè il "crederci" e il "volerle" non basta, occorre anche darsi da fare, ma per "fare" serve TEMPO, non necessariamente tanto ma ne serve, e il "tempo" è una cosa che proprio mi manca, già solo per il quotidiamo, figuriamoci per le svolte.

Intanto incrocio le dita, per quello ho ancora tempo.
:-)

venerdì 10 giugno 2011

Cos'è la radioattività?

Il 12 e 13 Giugno si andrà a votare per 4 referendum, uno dei quali riguarderà il possibile ritorno del nucleare in Italia. Sappiamo cos'è il nucleare? Siamo in grado di capire come funziona e di capirne i rischi? Sappiamo cos'è e come "funziona" la radioattività?

Io sono un perito nucleare, ho studiato tanta chimica e tutta la fisica, oltre al funzionamento di una centrale nucleare e alla radioprotezione, quindi cercherò di rispondere alle domande iniziali.

Prima di tutto è necessario sapere com'è fatto un ATOMO. L'atomo è composto da nucleo, di carica positiva, e elettroni, di carica negativa. Il nucleo è a sua volta composto da protoni, di carica positiva, e neutroni, privi di carica. I neutroni fungono da "cuscinetto" tra i protoni, contrastando la repulsione tra cariche uguali, che non permetterebbe al nucleo di stare assieme.

Il decadimento radioattivo consiste nella naturale degradazione del nucleo di un atomo instabile, che si spezza in più parti, degradando in atomi più stabili e liberando energia sottoforma di radiazioni ionizzanti.
Il processo di decadimento radioattivo ha durate molto variabili a seconda dell'atomo di partenza. Non essendo possibile conoscere il momento esatto in cui un determinato atomo decadrà, è possibile solo affidarsi alla statistica, grazie alla quale è stato possibile calcolare L'EMIVITA di ogni atomo radioattivo.
L'emivita è il tempo necessario affinchè la quantità di partenza di quel determinato atomo radioattivo si dimezzi, A PRESCINDERE dalla quantità iniziale.

Esempio:

emivita = 100anni

1Kg, dopo 100 anni diventa 500grammi, dopo 200 anni diventa 250 grammi, dopo 300 anni diventa 125 grammi, e così via, fino al decadimento totale della sostanza.

Quindi, maggiore è la quantità iniziale, maggiore sarà il tempo totale necessario affinchè tutta la quantità iniziale si sia degradata. Quindi quando si parla di tempo di emivita (o di dimezzamento) di alcune migliaia di anni, immaginate di quanto si possa dilatare il tempo totale di decadimento...
Il decadimento, inolte, porta alla formazione di atomi più stabili, ma non necessariamente stabili.


Le radiazioni ionizzanti vengono classificate in tre tipologie:

alfa, beta e gamma

Alfa: sono le più pericolose ed energetiche ma sono a bassa penetranza (6-7cm in aria). Può provocare la fissione in altri nuclei. Sono costituite da nuclei di elio.

Beta: a media penetranza (5-7 metri in aria), sono costituite da elettroni.

Gamma: le più penetranti (qualche Km) e meno energetiche, sono costituite da fotoni provenienti dal nucleo decadente.

Quando una particella radioattiva viene assorbita, essa trasferisce la sua energia al nucleo o all'atomo che l'ha catturata, eccitandolo: l'atomo catturatore poi riemette questa energia sotto forma di una nuova radiazione (raggi gamma o raggi X) o altre particelle di minore energia rispetto a quelle assorbite; inoltre l'impatto di particelle cariche di alta energia provoca l'emissione di raggi X nel materiale di assorbimento. Nel progetto di schermature contro le radiazioni è sempre necessario tenere conto di quali tipi di particelle si devono fermare e di quali emissioni secondarie si avranno.

Schermare completamente le emissioni di raggi alfa e beta è molto semplice e richiede pochi millimetri di un qualunque materiale solido o qualche decina di centimetri di aria; un efficace schermo contro i fotoni costituenti dei raggi X e gamma deve essere invece più spesso e di materiale molto denso, come acciaio o piombo.

Il problema della schermatura non è nell'efficacia, ma nella durevolezza nel tempo. Una schermatura per una centrale nucleare o per le scorie, deve poter resistere a diversi millenni restando intatta; cosa attualmente di impossibile realizzazione. Una fuga di materiale radioattivo è altamente pericolosa, perchè se tale materiale viene inalato o ingerito, irradia l'organismo dall'interno, senza alcuna possibilità di intervenire per alleviare la cosa.


Una centrale nucleare sfrutta una reazione di fissione nucleare controllata per scaldare l'acqua necessaria a muovere le turbine di generatori elettrici.
In genere il sistema di raffreddamento è a due circuiti: il primo chiuso ed il secondo aperto.
Il primo circuito e quello più vicino al nucleo e contiene acqua pesante (H3O). Il secondo contiene invece acqua prelevata dall'esterno, che viene riscaldata raffeddando il primo circuito e utilizzata per muovere le turbine che generano corrente. Poi questa acqua viene rimmessa nell'ambiente più calda e con una radioattività leggermente alterata.

Durante il funzionamento di una centrale, vengono normalmente liberati periodicamente dei gas radioattivi, che causerebbero un aumento pericoloso della pressione nel nucleo, aumentando la radiottività ambientale locale.

...continua...

mercoledì 4 maggio 2011

Vita da negozio - post riportati -

17 luglio 2010
La maggior parte di voi conosce e "vive" i negozi come cliente, ma vi siete mai chiesti come sia dall'altra parte del bancone? Questa nuova rubrica risponderà, con ironia, a questo quesito, raccontandovi aneddoti ed episodi REALMENTE ACCADUTI sia in negozio che tramite l'e-shop.

Il primo episodio che vi racconto è un po' lungo...ma è mooolto rappresentativo e rende l'idea della fatica che a volte (spesso) si fa dietro al bancone.

"Quelli così"

Cliente: Li avete quelli così? (stringendosi il lobo dell'orecchio con le dita)
Gli orecchini a clip?
No, quelli così (sempre strizzandosi il lobo)
Ma intende orecchini?
No, quelli così (sempre strizzandosi il lobo)
Mi scusi ma non capisco cosa intende
Cioè, sì orecchini, ma non di quelli che si infilano di quelli che si attaccano così (strizzandosi il lobo)
Ah, allora intende gli orecchini a clip;
No, non quelli con il cosino dietro; quelli senza foro
Sì, appunto, si chiamano orecchini a clip; quelli con la farfallina dietro sono orecchini a perno; Guardi, a tutti gli orecchini che vede esposti, posso togliere la monachella, che è il gancetto, e montare la clip; quindi avrebbe la clip con il pendente che le piace.
In che senso?(mostrandole la clip)
Nel senso che prendo il pendente che le piace e lo aggancio a questa clip,indossati sarebbero così (e le mostro la clip aperta con il pendente sotto)
E quindi vengono che penzolano?
Esatto ...
E non può farli non che penzolano?
Guardi, clip per incollare ne ho, ma non vanno bene con il tipo di perle che ho, perchè avrei bisogno di perle con un lato piatto e quindi per il momento orecchini a bottone non riesco a realizzarli;
Ma non può incollare sopra, uno di questi qui? (indicando i pendenti)
No, mi spiace; non posso incollare un pendente su una base per incollare perchè si vedrebbe la base sotto e starebbe male; non avrebbe molto senso;
Eh sì, vero; Va beh, salve. (e se ne va)


Si conclude qui la prima putata di "Vita da negozio"! Mi auguro che anche questa rubrica vi piaccia perchè ho tantissimi altri episodi da raccontarvi!
A presto!


21 luglio 2010 -Carrellata-

Eccoci a questo nuovo appuntamento con Vita da Negozio

Oggi vi propongo una carrellata di domande "intelligenti" in corsivo e, tra parentesi, troverete quello che avrei voluto (dovuto?) rispondere...

Premessa: in negozio vendo bigiotteria artigianale da me realizzata, materiali per comporre bigiotteria, feltro e oggettistica. Chi è stato in negozio o ha visto le foto, saprà che il negozio, al momento, è molto piccolo e tutto è a vista: bigiotteria sulla sinistra, due tavoloni pieni di barattoli di perline, scaffali con oggettistica e feltro, ecc

Fate anche collane? (Noo, faccio piadine!)

Questa perlina si può usare per fare orecchini o solo per collane? (E' da contemplare e basta)

Ho una collana di granatini da rinfilare; posso fidarmi a portarglieli o se li ruba? (Le ruberò di sicuro)

Si può entrare? (No guardi, in negozio si entra solo con invito scritto)

(indicando le perline) Ma queste le vendete? (No, le collezioniamo)

(indicando le perline) Cosa sono? (Alieni venuti dallo spazio)

(cavetto d'acciaio - vendita al metro) Questo prodotto quanti metri sono? (forse, e dico forse, quanti ne vuole...)Ma devo prenderne un metro o posso prenderne quanti metri voglio? (...)Ma, prezzo 0,15€ cosa vuol dire? (chissà...)

(prezzo 4,50€/hg) Costano 4,50 al pezzo o al kilo? (...)

Ma per fare i braccialetti elastici serve l'elastico? (Direi di no...)

Faccio fatica a chiudere la collana(io) "provi a mettersi davanti allo specchio e la chiuda davanti, così vede bene la chiusura"eh ma così mi resta la chiusura davanti!"Basta che gira la collana e la chiusura resta dietro"Ah, si può fare anche così? (...)

Le perline qui sono in vendita? (No, le uso per arredare il negozio)

Ce l'ha una perla come questa, però diversa? (uhm...)

(Al negozio accanto, "Le tende di Michela") Fate anche tende?
Ma vende anche i cosi per appendere le tende? (bastoni)
(guardando un campionario di stoffe) Mi piacerebbe questa stoffa qui, ma è un pezzetto troppo piccolo per fare la tenda che mi serve...(oppure) Ma questi pezzetti di stoffa qui lei li cuce tutti insieme per fare le tende? (...)

Per oggi concludo qui.

Mi auguro di avervi intrattenuto e vi auguro buona giornata!


9 dicembre 2010 -Christmas Time-

Eccoci finalmente con un nuovo appuntamento con Vita da Negozio! Oggi vi proporrò una carrellata di domande e situazioni capitate nelle ultime settimane.

Partiamo da un paio di premesse:
  1. in questo periodo, in negozio vendiamo anche decorazioni natalizie (pupazzetti, decorazioni per albero);
  2. come sempre, in negozio vendiamo materiale per bigiotteria, feltro, lana e bigiotteria artigianale;
  3. il negozio è in uno stabile dei primi del '900 e in una delle due stanze ha ancora il pavimento originale in cotto e il camino, ora chiuso
  4. in questo priodo abbiamo addobbato un po' il negozio, mettendo anche delle lucine intorno al bancone.
Avete la carta quella blu con le stelle, per fare i presepi? -No, mi spiace, è un prodotto che non trattiamo, deve provare in una cartoleria o al supermercato- Ah si? Ho visto che avete le decorazioni natalizie e quindi ho pensato che avevate anche la carta per il presepe; allora proprio non l'avete? -No, mi spiace- Sa, ho visto le decorazioni, ma la carta non l'avete; arrivederci.

Io devo coprire una macchia e mi servirebbe una toppa piccola per una camicia -Mi spiace ma non vendiamo toppe; sono prodotti da merceria, noi trattiamo articoli per bigiotteria- ah, quindi avete solo bottoni? -no, non vendiamo nemmeno bottoni-

Avete le chiusure per orecchini tipo a cerchio, però dove si mette la perla? -O.o Le monachelle chiuse o i supporti per realizzare orecchini a cerchio con le perle?- No, sono chiusure per orecchino, però tipo a cerchio, che poi si attacca la perla sotto -Forse intende le monachelle? Guardi, gliele mostro: queste sono monachelle aperte e queste sono monachelle chiuse; non sono a cerchio però- Ecco! sono proprio queste qui! (monachelle chiuse ovali lunghe)

Cosa costano questi orecchini? -tutti gli orecchini sul quel lato dell'espositore costano 5€ al paio; guardi, c'è il prezzo scritto qui- Ah, grazie; e questi qui? (indicando gli orecchini a fianco) -sempre 5€ al paio- E anche questi qui 5€? -Sì, sono sullo lo stesso lato (O.o)

Posso dare un'occhiata? -certamente- Ma è quella pallina lì che suona? (indicando il campanello della porta e muovendo la porta in continuazione per farlo suonare) -Sì, è il campanello della porta- Ma li vendete voi? -abbiamo dei sonagli a tema natalizio, ma campanelli di quel tipo non li abbiamo- Ah ok, grazie (e se ne va)

Posso dare un'occhiata? -certamente- (dopo un minuto, uscendo:) Complimenti! Avete proprio un bel pavimento! Molto bello anche il camino! Arrivederci! (-_-)

Quanto costa una collana se gliela faccio fare? -Dipende da come la vuole, con quali materiali, di che lunghezza; posso farle un preventivo se mi da delle indicazioni su come la vorrebbe- E non lo so, lei mi dica cosa costerebbe, che poi ci penso… (-_-)

Che carine le lucine! Cosa costano? -Non sono in vendita, le abbiamo messe solo per decorare il negozio- Ah, peccato; non sa dove posso comprarle? -Le trova in qualunque supermercato- Davvero? Ci guarderò, grazie mille!

Domani le porto una collana da rinfilare, tanto me la fa subito. -Mi spiace ma nel periodo natalizio dobbiamo sospendere le riparazioni perchè non abbiamo il tempo di eseguirle; in ogni caso una riparazione richiede quasi sempre qualche giorno- Ah, e quindi non può rinfilarmela? Tanto è una cosa veloce, cosa ci vuole? -No, mi spiace; in questo priodo proprio non ne abbiamo il tempo. Comunque non sempre i rinfilaggi sono semplici - Eh sì, sono semplici -No, non sempre sono semplici, dipende da come deve essere rinfilata; comunque da gennaio riprendiamo le riparazioni- Va bene, allora gliela porto a gennaio

(prendendo una confezione da un metro di catena) Questa qui ha già la chiusura? -No, è solo catena; nell'altra stanza trova il materiale sfuso per realizzare bigiotteria; se le serve una catenina, gliala posso realizzare io su misura- Ma questa qui quindi è senza chiusura? E come faccio a metterla? -Come le ho detto è solo catena; se vuole farsi lei la catenina le mostro dove sono le chiusure e gli anellini, altrimenti posso realizzargliela io- Ma a me serve da 90 centimetri e questa è da un metro, non le avete sfuse? -In ogni caso sarebbe vendita a metro, però se vuole che gliela realizzi io, posso farla della misura che vuole e da 90cm le costerebbe 3€- Vabbè, ci devo pensare e semmai ritorno.

Con questo per oggi concludo; mi auguro di avervi divertito!


26 settembre 2010

Eccoci ad un nuovo appuntamento con:  Vita da negozio!

Non vi racconterò del trasloco, nè della preparazione del nuovo negozio; tantomeno dell'inaugurazione...
ma vi racconterò cosa mi è capitato ieri!

Cliente: -tenta di aprire la porta senza girare la maniglia, finchè le mimo il gesto andando ad aprirle e riesce ad aprire la porta- Posso dare un'occhiata?
Io: Certamente
-dopo un paio di minuti-
C: Avete i bottoni?
I: Sì, abbiamo dei bottoni in madreperla in 5 colori e due misure; questi qui -e li indico-
-fin qui, porta a parte, tutto bene; poi...-
C: io ho fatto, da regalare alle mie amiche, questi braccialetti qui con i bottoni e sto cercando qualcosa per coprire i nodi -e mi mostra un braccialetto molto bello, ma strettissimo, infilato con triplo filo elastico tiratissimo, chiuso con un numero imprecisabile di nodi, da far mancare il sangue nella mano. I nodi sono impossibili da coprire e tento di spiegarle che il braccialetto è meglio rinfilarlo con un elastico della giusta misura, infilando anche delle perline di conteria per occupare lo spazio sotto ai bottoni, senza lasciare l'elastico scoperto-
C: Ma devo rinfilarli? Noo, ..mi spiace; ..ne ho già fatti parecchi.. non posso infilare una perla con un ago?
I: Il filo è già annodato, quindi non può più infilare nulla;
C: E se taglio e tiro un po' l'elastico non riesco?
I: No, è già troppo stretto -e le rispiego tutto da capo, mostrandole un braccialetto elastico per farle capire meglio che un bracciale non deve restare in tensione sul polso, perchè può dare fastidio e può rompersi-
C: E quindi cosa devo fare? -e le rispiego tutto di nuovo da capo-
C: Devo quindi rinfilare il braccialetto?
I: Sì, le conviene rinfilarlo come le ho spiegato per evitare che si rompa o dia fastidio al polso.
C: Eh in effetti è stretto... Ma non posso lasciarli così e fare come mi ha detto solo per i prosismi che farò?
I: Come preferisce, però secondo me le conviene rinfilarli;
C: Eh, ma se devo rinfilarli li regalerò a Natale; Non ha un qualcosa che posso mettere per coprire il nodo senza rinfilarlo?
I: No, mi spiace; e anche mettere un coprischiaccino non conviene perchè rischia che l'elastico si tagli ed in ogni caso i braccialetti sono molto stretti e possono dare fastidio al polso.
C: E quindi cosa devo fare? Devo rinfilarli questi qui? Vabbè vedrò, gli altri che farò magari li farò come mi ha detto; sa, io li faccio, ma non è che so come si fa, lì faccio così, faidate manuale.
-E dopo aver chiesto informazioni su eventuali lezioni di creazione di bigiotteria, paga ed esce-

E dopo questa faticosa conversazione, vi saluto!

A presto!

Orrori da aggiustare -seconda puntata- 20 luglio 2010

La puntata di oggi sarà l'ultima, prima della pausa estiva; La rubrica riprenderà da fine settembre.
Oggi vi presenterò solo una collana realizzata con catena cobra, perle cerate e madreperla tinta. Fin qui tutto bene.. non fosse che la catena si è spezzata e quindi da un lato ne mancano almeno 12cm...
inoltre la catena ha ormai la colorazione rovinata (a causa di sudore acido o profumo) infatti è emerso lo strato di rame e la catena risulta, appunto, color rame.
La cliente ha voluto applicare una chiusura color oro (???) alla catena, senza pareggiare la collana; eccovi il risultato... :
Orrori da aggiustare - seconda puntata
I commenti li lascio a voi; io non ho più parole ... ... ...

Come già detto, questa rubrica riprenderà a fine settembre, nel frattempo buone vacanze!

Orrori da aggiustare -primo post- 1 luglio 2010

Dovendo aggiustare le ennesime schifezze, ho deciso di renderle note al mondo con questa nuova "rubrica":
Orrori da aggiustare
In questa rubrica pubblicherò man mano le "cose" più orrende che dovrò riparare

Cominciamo con questo orologio:
Orrori da aggiustare - nuova

L'elastico con cui è infilato è un multifilo, che già per sua natura è di scarsa qualità;
inoltre in questo caso è anche bello cotto, ma la cliente ha voluto che rinfilassi solo il filo rotto (contenta lei..)
Da notare il "colore brillante" delle perle cerate nere ...

Proseguiamo con questo originale girocollo:
Orrori da aggiustare - nuova
Orrori da aggiustare - nuova
Girocollo di perle cerate, infilato su nailon... manifattura cinese... coprinodo arrugginiti...
Qui ho dovuto solo mettere la chiusura.



Concludiamo con questo splendido ciondolo:
Orrori da aggiustare - nuova

Bigiotteria ben tenuta, nessun graffio, colore non alterato..Ovviamente nulla di tutto ciò è vero...Maltenuto, graffiato, colore alterato, sarebbe stato un peccato non poterlo sfoggiare a causa del moschettone rotto nella catenina ...
Bene, per oggi ho concluso e mi auguro che vi siate goduti questi orrori da aggiustare!
Alla prossima!

lunedì 25 aprile 2011

Felicità

E' molto che non aggiorno il blog, pur avendo molte cose di cui voler scrivere... il tempo è sempre troppo poco.
Oggi ho fatto un pic-nic, con tante amiche ed amici speciali! Senza di loro non sarebbe la stessa cosa...
E' stata una giornata favolosa, ci siamo divertiti molto, abbiamo chiacchierato parecchio e... abbiamo mangiato come dei maiali...  come sempre ad ogni pic-nic...  ma d'altronde, ormai è consuetudine :-P

Domani si ricomincia con il lavoro, ma l giornata non è ancora finita e ho tutto il tempo di ringraziare la persone speciali che hanno reso speciale la giornata di oggi!
In ordine sparso:
la mia sorellina Sara, che si è divertita un mondo;
Vittoria, che ha imparato a fare un'altra collana;
Sveva, che ha insegnato ancora a Ilaria a sferruzzare, con ottimi risultati, ed ha portato dei fagottini strepitosi;
Ilaria, che ha perfezionato la sua tecnica di "sferruzzo";
Barbara, che ha portato un budino fantastico ed ha sfornato collane a go-go;
Valeria, che ha portato dei dolcetti buonissimi;
Alessia, la mitica, che portato tante cose buone ed il suo itico martello;
Daniela e famiglia, che hanno portato cibarie buonissime, tra cui una pastiera davvero buona, ed un ottimo caffè; mi ha fatto davvero molto piacere conoscervi!
Marty, una ragazza devvero simpatica, che mi ha fatto molto piacere conoscere;
Andrea, che anche se non ci vediamo spessissimo, è un Amico sincero;
Pietro, che ogni volta è un piacere incontrare;
Christian, che mi ha fatto davvero piacere rivedere.

Grazie davvero a tutti voi!

 * * * * *

Colgo l'occasione per ringraziare ulteriormente Ilaria per avermi assegnato questo premio

in questo suo post

Come previsto dal premio, scrivo 10 cose che mi riguardano:

  1. Penso troppo e parlo troppo poco;
  2. Mi piace molto camminare, soprattutto nel verde, e quando riesco lo faccio volentieri;
  3. Amo letture e film fantasy o di fantascienza, che mi permettono di evadere completamente dalla realtà;
  4. Mi piace sapere e conoscere;
  5. Mi piace curare le piante;
  6. Mi piace molto cucinare e dedicarmi ad hobby creativi;
  7. Sono molto timido;
  8. Do molta importanza al rispetto dato e ricevuto;
  9. Non tollero le mancanze di rispetto;
  10. Non sopporto chi si convince di aver capito tutto di una persona, senza nemmeno conoscerla.

tre8bre

domenica 10 aprile 2011

UFF...

Io non voglio apparire musone, triste ed incazzato, ma in questo periodo lo sono. Sono proprio incazzato.
Ieri l'ennesima mancanza di rispetto.

Ieri sera chattavo con un'amica, e parlando siamo giunti alla conclusione che molte persone non sanno nemmeno cosa sia, il rispetto; per sè stessi, per gli altri, per il mondo.
Che fare con sta gente? ...
Lo impareranno mai?

Lo so, l'ideale sarebbe fregarsene, ignorare ed andare avanti, ma non è facile e fa sempre incazzare, soprattutto quando di mezzo c'è già della sofferenza, fisica o meno. Che amarezza.

Passerà anche questa; spero solo che lo faccia in fretta.


Buona Domenica


sabato 2 aprile 2011

26 marzo 2011 - Raduno Youtubers

Il 26 marzo c'è stato a Milano un raduno di Youtubers e sono andato anche io a conoscerne un po' dal vivo, sia per concretizzare delle conoscenze virtuali che per conoscere altri youtubers da intervistare.
Con me è venuto il mio amico Davide (che temo si sia anche annoiato un po').

15:30 arrivo in Duomo e trovo un gruppetto già numeroso di gente che parlotta e ride; ho conosciuto di persona le IkriuI, se non le conoscete, correte sul loro canale! Fanno spanciare dal ridere!
Nel gruppetto ho poi subito riconosciuto Yotobi, Pallonw, Il Tizio Qualunque, i The Woodfridge, Matioski, ...

Mi aspettavo di passare la giornata da sconosciuto quale sono ed invece, con mio grande stupore, viene da me Pallonw e mi fa "Tu sei Luca, vero?" -me felice-  :-D

Da piazza Duomo ci siamo spostati al Parco Sempione, dietro al Castello, assediati da venditori di rose e braccialetti, per poi tornare in Duomo per incontrarci con altri Youtubers arrivati più tardi;
nonostante qualche mia difficoltà a camminare a causa di un dolore alle anche (la destra soprattutto) sono riuscito a stare dietro a tutti, anche perchè "Santo Brufen" è intervenuto in mio soccorso :-P
Però mi sono anche guadagnato un paio di "occhiate stranite" (non scriverò da chi) ma, giustamente, chi non sa non sa e quello che ho non è evidente.

Strada facendo ho finalmente conosciuto di persona Dennis Bernardi, un giovane cantautore italiano, che si autopromuove sfruttando youtube. Un ragazzo davvero simpatico e gentile

Arrivati in Duomo abbiamo incontrato i Pantellas, I Fuori di Testa, KiaRouge, LilaVeronika, Daniele Doesn't Matter e Luca, Matt degli H Matt, e altri che (perdonatemi) non ricordo.

Lì ho finalmente conosciuto di persona KiaRouge e LilaVeronika: due ragazze fantastiche! Praticamente ho passato tutto il resto della giornata con loro! Quanto ridere...
Kia, Lila, siete fenomenali!!! (e grazie per avermi citato nel vostro video)

Una volta che ci siamo spostati in piazza Fontana, Dennis ha tenuto un mini super concerto, armato di chitarra e amico percussionista :-P
In piazza mi si avvicina Alessio dei Fuori di Testa e mi fa: "Tu sei Luca, vero?" io: "Sì"  e lui: "Mi scuso enormemente se non sono venuto a salutarti prima, ma c'è un sacco di gente" -me felice 2-

Finalmente siamo andati a mangiare, al Burger King. Non ci ero mai stato ed ho preso quasi un panino a caso, chiedendo un piccolo consiglio a Kia.
Nonostante un cetriolo abbia "attentato alla mia vita" (sono allergico) sono sopravvissuto, accorgendomi della sua presenza ed estirpandolo dal panino; (in realtà mi si sono gonfiate un pochetto la lingua e le labbra, ma è durato poco).

Ovviamente anche il dopocena è stato fantastico e divertente! Assediati da venditori di "affari luminosi che si sparano in aria con un elastico" abbiamo chiacchierato molto;
io poi alle 21:30 sono dovuto andare via, perchè domenica mattina lavoravo, ma anche se stare in giro tutto il giorno è stato stancante e dolorante, ne è davvero valsa la pena!

Durante la giornata ho conosciuto di persona anche Daniele Doesn't Matter e i Pantellas e tante altre persone fantastiche: vi ringrazio tutti!!!

Sicuramente non ho citato molti altri partecipanti al raduno, ma eravamo tantissimi (un centinaio) e di molti non conosco nè il nick nè il nome :-( 
Chiedo perdono e pietà!

Non vedo l'ora di replicare! Enormemente poi, un bel po'...


Luca

lunedì 28 marzo 2011

Sfighe ... ... ...

Incredibile e surreale la quantità di sfighe che mi ha colpito settimana scorsa.

Due domeniche che fa sono stato tamponato e venerdì sera ho ritirato l'auto dal carrozziere...

Il perito dell'altra assicurazione non vuole risarcirmi il danno perchè, confondendo antiruggine e cera rossa (rovesciatamisi nel baule mesi fa) per ruggine, afferma che io sto facendo il furbo per farmi rimborsare una seconda volta un fantomatico tamponameto di mesi fa (mai avvenuto)...
Sabato mattina la marmitta comincia a vibrare rumorosamente.. Olèè! Metto in agenda di riportare l'auto dal carrozziere lunedì mattina...

Domenica pomeriggio mi si rompono gli occhiali mentre sono in giro! Per fortuna mi stanno comunque sù e riesco a tornare a casa; MA...
Arrivato alla macchina mi accorgo che qualcosa manca... lo specchietto destro!
Un deficiente ha strusciato la sua auto contro la mia, graffiandomi la fiancata destra e asportando di netto lo specchietto, che si frantuma in tre pezzi...

Piccola nota positiva: forse a causa del tamponamento, il tettuccio apribile ha ripreso a funzionare!!! Era rotto da più di un anno! Ora funziona ... booh :-P

Sono riuscito oggi stesso a recuperare uno specchietto destro e nel montarlo mi sono accorto che era un modello leggermente diverso: i contatti elettrici sono diversi..
MA, con una manovra alla MacGyver, sono riuscito a collegare comunque i fili elettrici e, più o meno, funziona, anche se si muove solo verso destra e verso l'alto... Vabbè, mi accontento: l'ho sistemato a mano :-)

Ora la macchina è di nuovo a posto e mi auguro che lo resti a lungo...

sabato 19 marzo 2011

Riflessione depressa

Ci sono momenti in cui credo di potermi rilassare, di poter dare fiducia ad una persona, perchè tanto non mi tratterà senza rispetto, non mi deluderà... ma chissà perchè sbaglio sempre.
E' anche vero che non si può sempre vivere sul chi-va-là, ma da alcuni mesi sto rivivendo tensioni ed ansie che non dovevo sopportare da tempo, ed è faticoso...
E' faticoso non sentirsi liberi di dire la propria opinione, perchè si ha paura che l'altra persona si offenda (tra l'altro senza motivo) e faccia una scenata immane, è faticoso vedere il proprio lavoro sminuito e non rispettato, vedere la propria passione sminuita, è faticoso non poter parlare o discutere con una persona perchè si offenderebbe prima ancora di capire cosa le stai dicendo, e ti insulterebbe rinfacciandoti assurdità, è faticoso sentirsi controllati ed "esaminati", è faticoso sentire sminuiti e svalutati i propri problemi, di salute e non.
E faticoso perchè non lo capisco, non ne capisco il perchè...
Andare d'accordo con gli altri, secondo me, non è difficile: basta rispettarsi a vicenda.
Rispettare gli altri non mi risulta difficile, sono dell'idea che il rispetto vada dato a prescindere a tutti, soprattutto se non si conosce quella persona, perchè ogni essere vivente è degno di rispetto e ancor di più lo è una Persona.
Quindi non capisco come si possa non avere rispetto per gli altri, e ancor di più non capisco come non si possa rispettare una persona con cui VUOI intraprendere una relazione, che sia affettiva o anche solo lavorativa.
Sarò stupido, ma non capisco; e per me non capire è davvero frustrante.
A me piace sapere e conoscere; mi tengo informato su tante cose perchè mi piace sapere e, dove non so, mi affido a chi sa. Molte volte per questa mia caratteristica sono stato accusato di credermi perfetto e di essere convinto di non sbagliare mai...
Mai pensato questo; anche io sbaglio.
Però prima di prendere una decisione pondero molto e mi informo, per tentare di sbagliare il meno possibile; non credo sia sbagliato il "voler evitare sbagli", anzi, credo sia normale; buttarsi a caso nelle cose e decidere "a muzzo" (a caso) non mi sembra molto responsabile, ma questo non significa che io mi creda perfetto! Se invece lo significa, spiegatemi il perchè, che io non ci arrivo...

In tutto questo, mi ritrovo col morale di 4 anni fa (schiferrimo) e molti più impegni sulle spalle; sto giro temo che la fatica sia troppa, anche se spero di non essere ancora arrivato al bordo del vaso; che non vorrei mai raggiungere.

Come svuotare il vaso? Come comunicare con una persona poco incline all'ascolto?

Si accettano suggerimenti...

mercoledì 16 marzo 2011

Vita da negozio - L'importante è capirsi...

Il materiale per questa rubrica non finisce nè finirà mai!
Non puntualizzo sui termini tecnici, che uno può non conoscere, ma sulla totale assenza di ascolto da parte di un cliente al quale sto rispondendo; mi hai fatto una domanda? Ti sto rispondendo? allora ascolta.. non è difficile...

Cooomunque, eccovi un po' di situazioni:

"Avete la fettuccia per tende?"
No, mi spiace, deve andare in una merceria, noi trattiamo articoli per bigiotteria.
"Ma la merceria è chiusa! Cos'è, oggi è giorno di chiusura delle mercerie??"
Guardi, non so, però è un articolo che non trattiamo.
"Eh, ma la merceria è chiusa"

"Con queste perle si possono fare degli orecchini?"

"Avete perle per fare orecchini?"

"Queste perle sono per fare orecchini o solo collane?"

"Io voglio fare una collana, però non sono capace; mi spiega come si fa?"
Così su due piedi non è semplice, però se vuole diamo lezioni di creazione di bigiotteria
"Ma io mica voglio imparare a fare le collane, voglio solo farmene una"

"Le perline posso prenderle io?"
Certamente, è un self-service, quindi può prendere la perle che preferisce e metterle nei sacchetti di plastica che trova qui; se le perle sono della stessa fascia di prezzo può mischiarle, altrimenti vanno tenute divise perchè devo poi pesarle in cassa.
"Ok, va bene, grazie"
-e mi arriva col cestino pieno di perle mischiate e senza sacchetto-


E per la serie "risposte che vorrei dare" :

"Voi infilate anche collane?" No, infilo solo le porte, per scappare da gente come lei.
"Avete quelli che si usano per chiudere le collane?" Sì, sono di là sul coso vicino all'affare...


Per oggi è tutto,
buona serata!

tre8bre

mercoledì 16 febbraio 2011

Vita da negozio - polemica

Sì, questo sarà un post polemico,
Quindi, se rischia di darvi fastidio: non leggete XD

Da un bel po' di tempo a questa parte faccio sempre più fatica a tollerare i pigri: gente che non ascolta mentre gli parli, o non legge quanto scritto e perde tempo a farti domande sceme, senza nemmeno ascoltare la risposta! E' davvero sfinente!

In negozio do anche lezioni e spesso ho a che fare con persone che dicono di voler imparare, ma poi non ascoltano quello che gli spieghi! E quindi non capiscono... e gli devi rispiegare 10-15 volte come si fa un nodo, come tenere il filo in mano, come usare la pinza, ecc ecc
Posso benissimo capire il voler rivedere due o tre volte per capire meglio, ma 10-15 volte è esagerato! Nemmeno un bambino ha queste difficoltà! Con l'italiano me la cavo bene e, mentre spiego, mostro cosa fare, con gesti chiari e lenti per mostrare meglio.. più di così!
Basterebbe guardare e ascoltare SENZA pensare... e qui sta il problema...
Per memorizzare non bisogna pensare ma ASCOLTARE e OSSERVARE; non è difficile... uff

Altri invece mandano mail con domande del calibro "Questo prodotto quanti metri sono?" riferendosi al prodotto "Filo tal dei tali - vendita al metro"     -_-'
Oppure chiedono informazioni che sono già presenti nella scheda prodotto... Ma cacchio!! Basta leggere!
Io per primo, prima di chiedere informazioni le cerco e se proprio non le trovo, allora chiedo. Questo permette anche un servizio più veloce, perchè il personale non deve perdere tempo a rispondere a domande sceme!

Oppure ancora, le "tizie" che vengono per cercare "robe" di cui non sanno indicare il nome cercando, in qualche modo, di spiegarne la funzione (forse)...
eeesempio-scempio:
"Mi servono quelli che si mettono dietroO-O ???? in che senso??? Intende le farfalline per non perdere l'orecchino?
"No, quelli che si attacca l'orecchino, che hanno l'affare dietro" -meno incapibile, quasi ci siamo-  Ah, intende i perni per orecchino
"No, quelli col buco" O_o ??? Intende per il lobo forato o che hanno loro un buco?
"Sì, per il buco nell'orecchio, che poi si mette l'orecchino"  -e qui comincio ad avere paura...-
Guardi, da come li descrive (?) potrebbero essere i perni per orecchino; sono questi qui?
"Sì, questi! Ma i perni per orecchino non sono quelli a clip?"
e una volta assodato cos'è un perno e cos'è una clip, ti rispondono:
"Vabbè dai, tanto poi la prossima volta sa cosa mi serve anche se non so il nome"
E qui un bel pianto a singhiozzo ci sta bene...
Ma #§?!!#, con tutta la fatica che ho fatto a capirti, non fai nemmeno lo sforzo di ricordare come si chiama la roba che ti serve?? Bah.. non capisco...

Buona notte

sabato 12 febbraio 2011

Primo post

Da tempo sentivo la necessità di uno spazio MIO, dove poter dare libero sfogo ai miei pensieri. Alla fine mi sono deciso ed ecco nato questo blog.
Non è il primo blog che apro, ma è il primo blog veramente MIO.

Come ho scritto nel "Chi sono", mi chiamo Luca e creo bigiotteria per passione e lavoro. Anche se è un'attività considerata prettamente femminile, me la cavo abbastanza bene perchè il mio stile creativo non deve attenersi al mio modo di vestire (per ovvi motivi).
Dal 2008 ho un negozio in società e non ho uno stipendio, anche se lavoro 66 ore a settimana, perchè avviare un'attività sta diventando sempre più difficile e lento. Ma non demordo :-)

In questo blog saranno presenti anche due rubriche ironiche che non possono più essere ospitate sul blog del negozio: "Vita da negozio" e "Orrori da aggiustare".
In queste rubriche racconto ironicamente momenti reali di vita vissuta in negozio con clienti "particolari" o riparazioni orrende da fare.

Per il momento è tutto,

Luca